ET2 – ELETTROTERAPIA

Scheda Tecnica

CATEGORY
Elettromedicali, Linea Pro, Prodotti

Il Fisiocomputer ET2 – elettroterapia è uno degli apparati di elettroterapia più evoluti e più pratici ad oggi in commercio, infatti dispone di due canali indipendenti che possono erogare nello stesso momento due tipi differenti di corrente fra quelle di cui l’ET2 dispone.

L’ET2elettroterapia si distingue anche per la praticità e la funzionalità che gli hanno permesso di essere apprezzato negli anni da tutti coloro che lo hanno utilizzato nei vari centri di fisioterapia.

Come tutti gli apparati elettromedicali della J&S anche il “fisiocomputer ET2elettroterapia” dispone di numerosi protocolli preimpostati specificatamente per le varie patologie.

Qui di seguito sono elencate le forme d’onda che questo apparato dell’ultima generazione è in grado di erogare:

 

 

Correnti Diadinamiche di Barnard (Dya)

 

Ricavate dal raddrizzamento di una sinusoide-base che in origine era a 50 Hz (ed invece ora, con l’ET2, è di frequenza selezionabile da 30 a 100 Hz), hanno effetto inibitore sulla conduzione delle terminazioni sensitive, e costituiscono infatti la più utilizzata tra le elettroterapie a scopo antalgico.

Dal momento che la assuefazione ne costituisce il principale problema, l’ET2elettroterapia ne genera otto differenti tipologie con la possibilità esclusiva di programmarne sequenze a piacimento dell’operatore con inversioni di polarità automatiche sia per singola f.d.o. che a fine sequenza.

 

MF (monofase): singola semionda;
DF (difase): doppia semionda;
S1 (sincopata 1): alternanza di MF e Pausa (1+1 S);
S6 (sincopata 6): alternanza di MF e Pausa (6+6 S);
CP (Corto Periodo): alternanza di MF e DF (1+1 S);
LP (Lungo Periodo): alternanza di MF e DF (6+6 S);
MM (Monofase Modulata): MF con modulazione di ampiezza;
DM (Difase Modulata): DF con modulazione di ampiezza.

 

 

Transcutaneous Electrical Nerve Stimulator (Tens)

 

Caratterizzata dalla tipica forma d’onda con “overshoot” negativo, questa corrente eccita prevalentemente le fibre nervose di grande diametro, inibendo gli stimoli nocicettivi di quelle di piccolo diametro. Con l’ET2elettroterapia è possibile regolare sia la frequenza di ripetizione degli impulsi all’interno del pacchetto (nel range da 30 a 100 Hz), che la durata del pacchetto stesso (da 10 mS a 10 S) e la durata della pausa di emissione (da 0,5 a 4 S).

 

Stimolazione Muscolare a singolo impulso (SM)

 

Viene utilizzata per la stimolazione sia di fibre muscolari innervate che parzialmente denervate. E’ anche possibile l’utilizzo per il rilevamento della curva “Intensità/Tempo” (data la possibilità dell’ET2di scendere fino ad 1 mS di durata dell’impulso). L’ET2elettroterapia permette la scelta di una tra otto diverse forme dell’impulso. Sono ovviamente regolabili sia la durata dell’impulso, da 1 a 200 mS che il periodo di ripetizione, da 0,5 a 4 S.

 

Correnti Faradiche (Far)

 

Corrente a treni di impulsi (nota in letteratura come “Corrente Faradica”), che viene usata sia per la stimolazione di fibre muscolari parzialmente denervate che per la stimolazione di muscolatura ipotonica (la cosiddetta “Ginnastica Passiva”). Trattasi di una sequenza di impulsi intervallata da una pausa di emissione. L’ET2elettroterapia permette la scelta della forma del singolo impulso (tra gli otto già visti), della frequenza di ripetizione (da 30 a 100 Hz), della durata del pacchetto (da 50 mS a 10 S) e della durata della Pausa (da 0,5 a 4 S).

 

Ionoforesi o corrente galvanica (Iono)

 

Corrente continua (il nome “Galvanica” ha origini…storiche). L’uso prevalente è quello dedicato alla veicolazione di sostanze medicamentose aventi ridotti pesi molecolari. Dal momento che possono verificarsi, con alcune sostanze, fenomeni di marcata polarizzazione, l’ET2 – elettroterapia prevede la possibilità di programmare una inversione di polarità automatica a cadenze prefissate dall’operatore, per la depolarizzazione dell’effetto barriera intorno alle aree di contatto. Questa regolazione può andare dallo 0% al 25% del tempo a polarità invertita (nell’intervallo-base dei cinque minuti primi).

 

Correnti di Kotz (Kotz)

 

Prendono il nome dal ricercatore russo che per primo ne ha codificato e documentato scientificamente l’utilizzo per il potenziamento muscolare (nel suo caso di atleti sovietici, come ad esempio Valery Borzov). Consistono in “pacchetti” di correnti sinusoidali ad onda piena, di frequenza-base 2’500 Hz, variamente modulate a bassa frequenza, ed applicate generalmente con intensità di corrente notevoli (fino a 100 mA efficaci), per ottenere contrazioni dei fasci muscolari di intensità superiore alla massima possibile con azione volontaria. Si tratta evidentemente di applicazioni da eseguire sotto stretto controllo medico. L’ET2elettroterapia prevede due diversi tipi di modulazione (quadra o sinusoidale) e la scelta della frequenza di modulazione da 30 a 100 Hz. La durata della contrazione può essere selezionata da 1 ad 8 S, mentre la Pausa da 5 a 40 S.

 

Body

 

Costituiscono la “nuova frontiera” nel campo delle applicazioni sportive e preparatorie. Questo può essere considerato un programma a se stante, in quanto da solo adempie perfettamente alla funzione di palestra virtuale. Body è studiato per svolgere in maniera specifica il lavoro richiesto su ogni muscolo del corpo, le sue principali applicazioni sono: FORZA, TONIFICAZIONE, MASSAGGIO, CAPILLARIZZAZIONE e CELLULITE. Ognuna di queste applicazioni è stata studiata e modificata per adattarsi ad ogni tipo di corporatura e parte muscolare prescelta, il suo contributo, ad una perfetta forma fisica o ad una preparazione sportiva specifica, è determinante per chi vuole raggiungere e mantenere risultati concreti.

 

MIO (Miscelazione Ionoforesi)

Opzione prevista per sommare una percentuale di ionoforesi, regolabile dal 5 al 25%, ad una qualsiasi terapia selezionata per quel canale.

 

Come tutti i prodotti della J&S anche il Fisiocomputer ET2 – elettroterapia dispone di una serie di protocolli preimpostati studiati appositamente per le diverse patologie da trattare.